domenica 29 aprile 2012

Merito dopato ( questione di asterischi )

Quel giorno ho pensato: "Ma sì, una volta nella vita si può provare." A doparmi? No, a fare uno di quei concorsoni per accedere alla dirigenza nella scuola.

Esce il bando, compilo il form online dove, devi sapere, c'è un campo nel quale inserire eventuali dichiarazioni per difficoltà oggettive come la vista debole, la disgrafia, ecc. insomma tutto quanto può richiedere particolari dispositivi compensativi o sostitutivi per poter svolgere le prove. Lascio in bianco, per mia fortuna non ne ho bisogno.
 
 

Mi preparo insieme ad altri colleghi online per il quizzone in un vortice di polemiche che ben si conoscono: quiz sbagliati, risposte arroganti da parte del MIUR ecc. ecc. Si decide insieme di lasciar perdere le polemiche e di buttarsi a capofitto nello studio. Studio? Uhmm, oserei dire lavaggio del cervello. Poi, il giorno stabilito si fa il quiz.

In Emilia Romagna su 1376 docenti presenti passano in 492  di cui con punteggio superiore al 90%, intorno al 10-15% dei promossi (stats del Formez) cioè tra 49 e 74 candidati, la sottoscritta, quando era sufficiente l'80%  per 153 posti a concorso.

Molti degli esclusi fanno ricorso; nessun TAR compreso quello del Lazio accoglie le motivazioni. Chi è fuori è fuori.

Della  mia scuola l'IIS "Giuseppe Luosi" di Mirandola , MO,  ci  presentiamo ai quiz in nove di cui tre lo superano che chiameremo docenti A-B-C.
Due degli esclusi, D-E, presentano ricorso adducendo problemi alla vista. -Ma non dovevano dichiararlo al momento dell'iscrizione???- e vengono riammessi alle prove successive. (Nulla da eccepire al merito di certi avvocati e alle disattenzioni formali di certi giudici).

Agli scritti ci presentiamo quindi in cinque, A- B- C- D- E. di cui A e B in aule diverse, C, la sottoscritta che di cognome fa Zibordi, nella stessa aula con le  cinque totali riammesse in coda all'elenco con sentenza del giudice amministrativo tra cui D ed E, e in quella circostanza -lo so perché ero presente-, non c'era  nessun dispositivo che sopperisse alle difficoltà "oggettive" delle ricorsiste.

Esce l'elenco pubblico di chi ha superato gli scritti con alcuni nomi preceduti da asterisco.

Indovinello: chi docenti della mia scuola ha superato gli scritti? (scrivi la risposta di seguito, ma se sei abbastanza perspicace ci sono dei buoni indizi)  ___ ed ___

Il docente D aveva attenuto ai quiz meno di 80 punti come tanti colleghi in tutta Italia che non hanno fatto in tempo a rispondere. Come dire, non sei stato capace di gestire il tempo.
Il docente E aveva attenuto ai quiz meno di 80 punti sbagliando ad impallinare la scheda dei risultati. Come dire, hai perso di lucidità in una situazione di forte stress.

C'è gente che hai il merito di avere una bella faccia tosta.

Ad maiora!

di Emanuela Zibordi
 
 

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.