lunedì 23 luglio 2012

No province, no scuola



Giuseppe Castiglione, presidente dell'Unione Province Italiane,  avverte che se il testo del decreto sulla spending review  non venisse cambiato, nonostante i numerosi emendamenti delle varie forze politiche,  che hanno recepito le  richieste dell’unione da lui rappresentata, sarà costretto ad  andare dal ministro Profumo a dire che mancano le risorse per gli edifici scolastici.

Le Province, infatti, gestiscono per conto delle Regioni, la manutenzione ordinaria degli edifici scolastici degli istituti superiori di secondo grado, i trasporti pubblici locali e la formazione professionale. Quindi per dirla con lo spot di una nota bevanda alcolica: no province, no scuola.
Aldo Domenico Ficara