domenica 3 febbraio 2013

Proposta shock PDL: a questo punto gli insegnanti contrattino



Si è sentito dire che l’ex Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha proposto l’abolizione dell’IMU sulla prima casa e la restituzione dell’IMU pagata nel 2012. Una promessa elettorale niente male, una vera proposta shock.  Si è detto che la restituzione dell'IMU sulla prima casa vale 4 miliardi, un duecentesimo del costo della nostra macchina dello Stato», quindi la copertura di questa operazione avverrà «riducendo del 2% all'anno le spese dello Stato» ( ma 4 miliardi di euro  se sono un duecentesimo del costo della nostra macchina dello Stato, rappresentano lo 0.5% e non il 2% ! ).

 


Per un insegnante tutto  ciò non potrebbe bastare per dare il voto al PDL, quindi è auspicabile una contrattazione per spuntare qualcosa in più.  Ad esempio,  gli insegnanti pendolari  potrebbero gradire un SUV per spostarsi da una sede all’altra in piena comodità, potrebbero gradire anche gli scatti di anzianità per rimpinguare il sempre più  scarno stipendio mensile. Altri insegnanti potrebbero barattare il loro consenso elettorale con un iPad per migliorare la loro azione comunicativa, altri con viaggi all’estero per migliorare la conoscenza di una lingua straniera. Molti insegnanti si accontenterebbero di un adeguamento strutturale delle loro scuole,  per poter lavorare in sicurezza. Ci vorrebbero altre proposte shock, di quelle che possano portare la tranquillità lavorativa in un Paese dove di tranquillo non è rimasto nulla, perché a furia di fare promesse, che puntualmente non potranno essere mantenute, l’Italia rischia di tornare in quel  baratro economico e sociale,  dove pure lo stipendio mensile potrebbe defilarsi.

Aldo Domenico Ficara

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.