sabato 31 agosto 2013

Concorso DS in Lombardia: in attesa delle “nuove tracce”


La sentenza del Consiglio di Stato riguardante il concorso per Dirigenti scolastici svolto in Lombardia ha stabilito il ripetersi delle prove scritte, procedendo a un nuovo reimbustamento delle prove già eseguite nel dicembre del 2011. In un mio recente articolo sul blog ho provocatoriamente scritto "in attesa delle nuove tracce ", perché sono convinto che la ricorrezione delle vecchie produrrà una marea di ricorsi amministrativi, motivati dalla mancanza di anonimato degli stessi elaborati. A tal proposito si ricorda la pubblicazione sul quotidiano Il Giorno di uno schema, sotto forma di “disegnino”, che potrebbe creare un precedente per far saltare ogni forma di anonimato. Se partiranno i ricorsi si ribloccherà l’iter concorsuale e all’amministrazione non rimarrà altro che rifare gli scritti con nuove tracce. Molte volte nei miei articoli ho anticipato gli eventi di questo sfortunato concorso, vedremo se questa volta il tempo mi darà ragione. Questa precisazione è doverosa per l’equivoco comunicativo nato in Mininterno:




Da: ????????
30/08/2013 22.18.06
....e questo?


http://aldodomenicoficara.blogspot.it/2013/08/le-prove-scritte-del-concorso-ds.html


 

Da: @???????
30/08/2013 22.37.42
Forse Aldo voleva far capire all'universo mondo che la prima traccia era una vera me----

 

Da: ...............????????????
30/08/2013 23.14.08
L'articolo di Ficara è la prova lampante che certi giornalisti scrivono per il gusto di esercitarsi al computer senza informarsi neppure sull'argomento trattato.


 

Da: dulcinea
31/08/2013 1.03.45
Ma il signor Ficara ha voglia di scherzare? Nuove tracce x nuovi scritti x nuova commissione? Paga l'USR i nuovi pernottamenti a Milano? Sapete che vi dico ha ragione PRRRRRRRRRRRRR meglio il corso-concorso a questo punto!


 

Da: dulcinea
31/08/2013 1.18.03
Di nuove tracce parla Ficara nell'articolo postato da ??????? alle 22.18.06


 

Da: Si tratta di una bufala
31/08/2013 6.59.06
Ma secondo quel che ho sempre pensato, rifare gli scritti poteva essere l'unico modo per evitare qualsiasi futuro contenzioso.  La vicenda del reimbustamento, ad opera di incaricati ad hoc, il passaggio degli scatoloni da una sede all'altra, i compiti pubblicati su internet.... Tanta, troppa, carne al fuoco per futuri ricorsi.