venerdì 31 gennaio 2014

Buono Scuola LOMBARDO: “buono” per pochi, per tanti o per…TESSERA-NDI !?!

Che Liberazione: una Comunione Celeste con Scuole in salsa Verde Padano; Forza Italia  !!! 


… Anche se è sicuramente apprezzabile almeno il cambio del “metodo”, ovvero, la convocazione delle parti sociali per una riunione d’informativa, del tutto negativo è invece il giudizio sul “merito”.

Il buono scuola sostiene un sistema di diritto scolastico lombardo per nulla equo.

Si privilegiano, sia in termini di risorse complessive destinate che di criteri che identificano il reddito, le famiglie che optano per il sistema delle scuole private a scapito del sistema pubblico: 10 Milioni assegnati al diritto allo studio e 30 Milioni assegnati al buono scuola. Ciò è reso ancor più evidente dalla comparazione del sostegno individuale, che risulta minimo per le famiglie povere fino a 15.000 euro di Isee e molto più consistente per le famiglie più abbienti fino a 35.000 euro di Isee. Evidente l’ingiustizia!

Non è cambiato nulla e continua la discriminazione nei confronti dell’utenza della scuola pubblica. Continuano a perpetuarsi le divisioni di censo per non dire di peggio.

IN MATERIA D’ ISTRUZIONE MARONI E APREA STANNO DIMOSTRANDO DI AGIRE
IN PERFETTA CONTINUITÀ CON LE POLITICHE VENTENNALI DI FORMIGONI…


LINK integrale dell’ edito (IERI) dalla FLC CGIL Lombardia:

http://www.flccgil.lombardia.it/cms/view.php?cms_pk=4322&dir_pk=10

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.