venerdì 2 maggio 2014

Pensioni anticipate nel pubblico impiego per creare lavoro tra i giovani


Il Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali Giuliano Poletti   sul fronte pensionistico è impegnato a risolvere le questioni dei lavoratori esodati e dei Quota 96 scuola. Si discute sul cosiddetto prestito pensionistico, in altre parole sulla possibilità di un'uscita flessibile e quindi della pensione anticipata col contributo delle aziende da restituire in tempi successivi  con piccole trattenute sulla pensione. Si parla quindi di pensione anticipata,  e a tal proposito  tra gli esponenti del Governo Renzi che propongono il prepensionamento  per i lavoratori statali cè anche il Ministro della Pubblica amministrazione Marianna Madia. La Maida, infatti,   ha prospettato la "staffetta generazionale", ovvero i prepensionamenti nel pubblico impiego per creare lavoro tra i giovani. Su questi argomenti rilancia la leader della Cgil Susanna Camusso che nel corso di una conferenza stampa su lavoro e pensioni ha detto: Bisogna aprire davvero la discussione sul sistema pensionistico e mettere riparo alla tante ingiustizie che si sono create". Speriamo per le giovani generazioni che tutti questi buoni propositi non siano finalizzati soltanto a riscontri puramente elettorali, perché le percentuali di disoccupazione in Italia sono socialmente insostenibili.


Se l'articolo è di vostro gradimento iscrivetevi alla nostra fan page

 Aldo Domenico Ficara

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.