martedì 25 ottobre 2016

Faraone chiede chiarimenti all’Usr Sicilia sulla bambina messinese senza insegnante di sostegno


Al Gr3 di ieri, lunedì 24 ottobre, si è parlato di una piccola studentessa di otto anni della provincia di Messina, costretta a casa da una grave malattia, che non riesce ad avere l'insegnante a domicilio. A questo proposito, è intervenuto ai microfoni della trasmissione radiofonica della Rai, il sottosegretario Davide Faraone, dicendo: “ E’ una situazione intollerabile perché la scuola italiana ha tutti gli strumenti economici per intervenire, con fondi della legge 440. Naturalmente ho chiesto chiarimenti all’ufficio scolastico regionale per capire per quale ragione ancora non ci sia un intervento a scuola iniziata e coloro che sono responsabili di questo ritardo pagheranno perché, ripeto, non ci fossero le risorse, non ci fossero le possibilità allora la mancanza sarebbe a parte dello Stato e sarebbe anche quella grave, ma siccome ci sono voglio capire il motivo per cui non si procede. Su questo specifico caso verificherò la situazione e interverrò immediatamente ma in generale, si sappia, e lo dico a chiunque sia a conoscenza di fenomeni del genere sul territorio nazionale, che gli interventi sono possibili e le risorse economiche ci sono”.

 

Aldo Domenico Ficara