giovedì 20 ottobre 2016

Finiamola con le terminologie aziendali anglicizzanti, parola dell'Accademia della Crusca


In un comunicato il gruppo incipit dell'Accademia della Crusca ha invitato i rappresentanti delle istituzioni universitarie a riflettere sul rischio che una  "fitta terminologia aziendale anglicizzante venga applicata in maniera forzosa e sia esibita per trasmettere un’immagine pretestuosamente moderna dell’istituzione universitaria, lasciando credere agli utenti e agli operatori professionali che i termini tecnici inglesi siano privi di equivalenti nella lingua italiana, cosa che appare falsa". In particolare, il gruppo di studiosi ha individuato diversi anglicismi di recente diffusione e ha invitato i rappresentanti delle istituzioni universitari a utilizzare i corrispettivi in lingua italiana. Alcuni di questi anglicismi sono "analisi on desk" (analisi preliminare o analisi a tavolino), "benchmark" (parametro di riferimento) "tool" (strumento) e "student satisfaction" (soddisfazione dello studente). A tal riguardo il gruppo incipit ha dichiarato: "Si può aggiungere alla lista  anche il nome di una cerimonia quale il graduation day o “festa dei laureati”, una festa che riproduce riti esteriori privi di radicamento nella tradizione universitaria italiana, che ci mostra succubi rispetto a modelli anglosassoni, al di là delle differenze di organizzazione, di vocazione, di gestione, di significato sociale e di metodo che distinguono i due sistemi educativi".