lunedì 31 ottobre 2016

Il sisma provoca una profonda fessura nel Colle dell’Infinito di Giacomo Leopardi


 
 
In seguito al sisma di magnitudo 6.5 che ha colpito il Centro Italia, è stata rilevata la presenza di ”una profonda fessura nel Colle dell’Infinito a Recanati, il cuore della città natale di Giacomo Leopardi, l’anima dell’Italia”. Il Sindaco della cittadina marchigiana, intervistato sul luogo dichiara inoltre che “’la fessura ha messo in evidenza come lo scivolamento a valle, provocato da una grave debolezza idrogeologica, ha fatto danni forse irreversibili”. 
 
 
 
Sempre caro mi fu quest'ermo colle, e questa siepe, che da tanta parte dell'ultimo orizzonte il guardo esclude. Ma sedendo e mirando, interminati spazi di là da quella, e sovrumani silenzi, e profondissima quïete  io nel pensier mi fingo, ove per poco  il cor non si spaura. E come il vento  odo stormir tra queste piante, io quello  infinito silenzio a questa voce  vo comparando: e mi sovvien l'eterno,  e le morte stagioni, e la presente  e viva, e il suon di lei. Così tra questa immensità s'annega il pensier mio: e il naufragar m'è dolce in questo mare