venerdì 11 novembre 2016

Cultura o servilismo?

Le nubi intorno alla XIV edizione del FLA Pescara sono sempre più fitte: i primi a denunciare i fatti sono stati proprio loro, gli studenti ‘incentivati’ a partecipare all’intervento di Matteo Renzi nel corso della giornata inaugurale del Festival, prevista  presso il Teatro Circus. Stando alla denuncia dei ragazzi del Collettivo Studentesco, rilanciata in queste ore da diverse sigle aderenti al corteo di protesta ‘No Renzi’, l'Ufficio Scolastico Regionale avrebbe inoltrato un ‘invito’ ai Dirigenti Scolastici a far partecipare gli studenti all'incontro con il premier. Ma c’è di più: sempre secondo gli studenti, la circolare parlerebbe apertamente di un ‘attestato’ rilasciato ai partecipanti all’evento. "È inaccettabile – scrivono i portavoce del Collettivo - che si invitino le scuole a partecipare all'incontro di apertura del FLA, che prevede una intervista al premier Matteo Renzi in piena campagna elettorale per il referendum costituzionale. ‘In cambio’, si offre un attestato di partecipazione”. Ma gli studenti, almeno secondo quanto riporta il coordinatore del Collettivo, avrebbero ben altre intenzioni. "Saremo tutti in piazza per dire NO a Renzi, alle politiche del governo e a questo clima servile nei confronti del premier".


Fonte

 

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.