giovedì 29 dicembre 2016

Il Ds davanti alla classe non può criticare l’operato di un insegnante


 
 
Un Dirigente scolastico non può rimproverare un insegnante davanti alla classe. Secondo la Corte di Cassazione, un tale comportamento è fatto lesivo dell'onore e del decoro della persona e costituisce dunque un'ingiuria. Se il Dirigente scolastico ha delle lamentele può farle in privato ( chiamando il docente in presidenza ) ma non può permettersi di criticare l’operato di  un professore in presenza dei propri allievi. A tal riguardo i giudici della quinta sezione penale (sentenza n.2927/2009) hanno così confermato una condanna, con tanto di risarcimento danni, inflitta ad un preside che entrando in una classe e constatando "la particolare vivacità e l'elevata indisciplina" della scolaresca si era rivolto al docente dicendogli "lei e' un incapace, lei e' un incompetente". Il caso finiva in tribunale e ne seguiva la condanna per ingiuria. Per una giusta dialettica occorre che le espressioni usate individuino gli aspetti censurabili di un comportamento, chiariscano i connotati dell’errore, sottolineino l’eventuale trasgressione realizzata. Ma questa critica, avvertono i giudici” non deve mai avvenire davanti alla scolaresca.

 

Aldo Domenico Ficara

 

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.