lunedì 20 febbraio 2017

Droga: la scuola è la piazza principale dello spaccio ?


 
 
Sulle pagine del Corriere della Sera si riportano alcune riflessioni del Sottosegretario di stato all’istruzione Gabriele Toccafondi: la scuola  «È la piazza principale dello spaccio. Questa è una vera emergenza, non si tratta più ormai solo di casi sporadici, ma della normalità. Però siamo impreparati, serve l’aiuto di tutti, una vera e propria alleanza tra famiglia, scuola e Stato». Anche perché, «non esiste un piano organico nazionale» e quindi ognuno fa un po’ per sé. La sensibilità è sicuramente aumentata con il 43% delle scuole italiane che ha attività specifiche per la prevenzione, percentuale in crescita e che tocca il 51% delle superiori; lì il 33% organizza anche percorsi per genitori,come corsi di formazione o incontri con addetti ai lavori. Perché se cani antidroga e carabinieri possono essere una delle soluzioni, rischiano di diventare solo «un atto occasionale, dimostrativo e poco efficace».

 

Aldo Domenico Ficara