domenica 5 febbraio 2017

Nelle contestazioni di addebito dal Ds meglio evitare i pettegolezzi


 
 
Su Orizzonte Scuola si riporta  la posizione della Segreteria provinciale SNALS di Treviso, in riferimento alle moltissime contestazioni di addebito fino ad ora registrate in quella provincia. A tal riguardo si scrive: “ La Segreteria provinciale SNALS di Treviso, onde garantire il diritto alla giusta difesa, nonché poter meglio tutelare il personale scolastico in caso di contestazione di addebiti, consiglia di fornire in questi casi al Dirigente scolastico le dovute (sia verbali che scritte)  informazioni generali sull’accaduto (luogo, orario, fatti oggettivi e persone coinvolte), evitando di riferire dettagli soggettivi o di approfondire nel dettaglio situazioni che coinvolgono direttamente l’interressato/a “. Lo SNALS di Treviso continua a scrivere: “ appurato che le moltissime contestazioni di addebito fino ad ora registrate in provincia sono state imperniate dai Dirigenti scolastici anche sulle “confidenze” ricevute dagli stessi soggetti coinvolti, si suggerisce un atteggiamento più prudente da parte del personale Docente e ATA al fine di favorire, in futuro, eventuali ulteriori proficui interventi a difesa da parte del Sindacato e migliori soluzioni finali per lo stesso personale “.

 

Aldo Domenico Ficara