sabato 25 marzo 2017

Emiliano vuole azzerare la Buona Scuola e riscrivere la riforma con docenti e sindacati




In vista delle primarie per l’elezione del segretario del Partito Democratico, la dialettica infiamma. In particolar modo uno dei candidati Michele Emiliano, presidente della regione Puglia,  si sofferma su La Buona Scuola. Si ricorda che già lo scorso anno scolastico, in merito alla mobilità straordinaria, Emiliano era più volte intervenuto a sostegno dei docenti trasferiti al Nord dall’algoritmo ministeriale. Oggi, lo stesso Emiliano interviene sulla Riforma introdotta dalla legge n. 107/2015 con parole anti renziane che non lasciano dubbi: “Vorrei azzerare la Buona Scuola e riscrivere la riforma con i docenti e i sindacati”.


Aldo Domenico Ficara


Aggiornamento al 31 luglio 2017:  dopo l'esito delle primarie del Partito Democratico che hanno riconfermato Matteo Renzi come segretario di partito, non si registrano ulteriori dichiarazioni di Michele Emiliano contro la Buona Scuola