domenica 4 giugno 2017

Scrutinio finale: la differenza tra scuola secondaria di secondo grado e primaria



Nella scuola secondaria di secondo grado( ad esempio un liceo classico ) nelle attività di scrutinio finale il Dirigente scolastico presiede il consiglio di classe facendo parte a tutti gli effetti di esso e contribuendo fattivamente alle decisioni da assumere in merito ad un’eventuale non ammissione alla classe successiva o agli esami di stato dell’allievo ( si ricorda che in caso di decisioni da assumere a maggioranza il suo voto prevale in caso di parità). Nella scuola primaria invece le decisioni all’interno  dello scrutinio finale sono di esclusiva competenza dei docenti contitolari della classe, con esclusione del Dirigente scolastico che in questo secondo caso non può partecipare alle operazioni di scrutinio, perché non rappresenta la presidenza dell’organo collegiale. Ormai siamo alle porte di tali operazioni valutative, riguardanti il lavoro di un intero anno scolastico, e per questo motivo RTS augura buon lavoro a tutti,  Insegnanti e Dirigenti.




Aldo Domenico Ficara