giovedì 6 luglio 2017

Il portiere del Milan Donnarumma prenderà 6 milioni di euro all’anno e non va alla maturità



La decisione del portiere del Milan, Gianluigi Donnarumma, di non svolgere la maturità, fa discutere tifosi e non. A tal riguardo l’Ansa  riporta  il pensiero del sottosegretario di stato all’istruzione Gabriele Toccafondi: "dopo un anno d'impegno, è un messaggio negativo per i ragazzi ma assurdo anche per lo stesso Donnarumma che ha studiato questi cinque anni per diplomarsi. La scuola è utile per la vita, forma la coscienza critica, serve per crescere, si acquistano conoscenze e competenze che ti serviranno per tutta la vita, la scuola non è semplicemente una percorso per trovare lavoro, è molto di più. Mi spiace molto della scelta del calciatore, ma soprattutto del ragazzo, Donnarumma, anche perché la scuola è venuta incontro a chi ha degli impegni di carattere agonistico e sportivo". Altra discussione non meno importante della prima è quella che il diciottenne  Gianluigi Donnarumma ottiene un ingaggio annuale di 6 milioni di euro, e non va all’esame di maturità, mentre molti insegnanti a tempo determinato con laurea e master,  pur lavorando a maggio e giugno, stanno ancora aspettando i loro stipendi. Per loro partecipare alla maturità 2017 sarebbe stata un' opportunità in più di guadagno. Della serie " la palla è tonda a chi tanto e a chi nulla ".



Aldo Domenico Ficara


Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.